Gli arazzi

“I pezzi più forti, a livello di messaggio, sono gli arazzi, in cui la bidimensionalità del tessuto viene superata con l’introduzione di materiali misti, fili metallici di rame, e l’utilizzo della fessura, del buco che, suggeriscono un oltre.

Gli arazzi non hanno dimensioni importanti ma pesano per l’evidenza materica che li contraddistingue conquistando un volume che si evidenzia  nei rilievi, a mo’ di sutura o di cicatrice, con un effetto di sovrapposizione che rammenta il collage.

I colori sono carichi, intensi, orchestrati secondo un dominante (azzurro/verde o rosso/arancio). Non manca però un arazzo, tutto in nero, bianco e grigio che riesce a suggerire soltanto con la diversità delle trame, con gli inserti e le smagliature, una ricchissima gamma di colori.”

Walter Gualtiero Schönenberger

L'americana
L'americana
« 1 di 10 »